Vacanze, tempo di relax, ma anche di nuove conoscenze. Trascorrere qualche giorno in una località turistica può contribuire ad ampliare le proprie amicizie e, perché no, a trovare l’anima gemella.

Posto che vai, ragazze che trovi

Mettiamoci per un attimo dalla parte dei maschietti: non tutti sanno come rimorchiare le ragazze, eppure in estate si può approfittare di tante occasioni in più rispetto alla vita di tutti i giorni. Quindi, bando alla timidezza e alla pigrizia, ma senza essere invadenti. Ciascun luogo esige un determinato comportamento ed una “etichetta” nel corteggiamento: ad esempio, se ci si incontra in discoteca può essere fuori luogo citarle versi di poesie o fare riferimenti di storia e letteratura. In spiaggia è meglio trovare argomenti divertenti: il primo passo per conoscere ragazze in vacanza (anche semplicemente a scopo di amicizia) è ridere insieme, prenderle in giro, puntare sulla fisicità senza esagerare. Una cosa è certa: al mare le ragazze tendono in genere ad essere più disinibite (in concomitanza con il fatto di mostrare di più il corpo tenuto nascosto per tutto l’inverno) e si lasciano andare di più al corteggiamento.

Leggi anche: dove andare in vacanza, i viaggi per conoscere ragazze

Hai visto? Conoscere ragazze in vacanza

In vacanza via libera alla seduzione

Succede a tutti di allentare un po’ i freni inibitori, quando si sta in vacanza e magari si conosce qualcuno di interessante. Di solito i maschietti identificano la seduzione con un corteggiamento diretto al fine di portare la donna a letto: in realtà la seduzione non è mai a senso unico, visto che le donne lanciano sempre segnali inequivocabili che bisogna essere bravi ad interpretare. In vacanza, per conoscere ragazze, ci si può avvalere della legge dei grandi numeri: più ragazze si conoscono, maggiore è la possibilità che qualcuna di queste sia disponibile ad avere una relazione (o una storia di sesso). In vacanza il tempo scorre più velocemente perché si è rilassati e contenti: siccome spesso i tempi non coincidono, meglio essere diretti e non aspettare tanto prima di fare delle avances (magari lei parte dopo due giorni e si resta fregati). In vacanza il corteggiamento è meno lungo e articolato, ed il bacio può scattare subito, non appena si capisce di essere ricambiati. Conoscere ragazze in vacanza è più facile che in città o in altri luoghi. Basta una battuta divertente, un’allusione sessuale non volgare ed il gioco è fatto.

Non avere aspettative

Anche i maschietti di innamorano e si fanno aspettative su una persona dopo averla appena conosciuta: di regola questa cosa si rivela un errore con il tempo, ma ci sono persone che si sono sposate dopo essersi conosciute in vacanza. Il consiglio è di godersi la storia senza pensare al domani: questo può essere il segreto per vivere al meglio una storia d’amore o una relazione basata sul sesso e l’attrazione fisica. Che male c’è? Il mare, la spiaggia, la musica, gli amici: tutti elementi galeotti che possono favorire sia la conoscenza che la nascita di nuove avvincenti storie d’amore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *