Se siete in Spagna,a Santillana del Mar, ed avete tempo da dedicare ad una gita fuori porta, visitare le Grotte di Altamira può rivelarsi un’attività affascinante e coinvolgente. Nonostante la parte settentrionale nella regione della Cantabria siano presenti diverse cose da vedere a livello monumentale e artistico, queste grotte costituiscono un’ottimo esempio di arte rupestre preistorica, di circa… 14.000 anni fa! Non a caso, ciò che vedrete è stato soprannominato dagli esperti la “Cappella Sistina della preistoria”.

Hai visto? Visitare le Grotte di Altamira, le informazioni utili

Visitare le Grotte di Altamira, cosa vedere

Le grotte sono lunghe quasi 300 metri, e presentano un ingresso, un corridoio galleria ed una saletta laterale. Sono presenti dozzine di splendidi disegni preistorici policromi che raffigurano bisonti, cavalli, cinghiali e cervi, tutti graffiati nella pietra, e molti abbelliti con colorazione di tonalità ocra, rosso e nero carbonicino.

Scoperta per caso e ritenuta inizialmente un falso, questi capolavori sono diventati nel 1985 patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO. Per molto tempo, le grotte sono rimaste chiuse a causa del numero crescente di visitatori, che negli anni settanta superavano le centomila unità.

Le informazioni utili per vedere le grotte di Altamira e il tour virtuale

Attualmente, proprio per tutelarle, l’accesso alle grotte è consentito solo ai membri delle comunità scentifiche per motivi di studio, dunque in presenza di particolari permessi. ll programma sperimentale di visite delle grotte, di gruppi di appena cinque persone accompagnate dalla guida, è disponibile solo per ricerca.

Tuttavia, è anche presente il museo delle Grotte di Altamira, che consente a tutti di vedere delle ottime rappresentazioni delle opere d’arte presenti, comprendere come siano state realizzate e capire com’era l’area, nel Paleolitico.  Il museo è molto economico (il biglietto a prezzo pieno è di appena € 3), ed è possibile accedervi tutti i giorni, tranne il Lunedì. La visita virtuale prevede l’accesso di una rappresentazione fedele a grandezza naturale della grotta, realizzata a pochi metri dall’originale

Le prenotazioni

E’ ovviamente preferibile prenotare la visita, a causa della grande affluenza di visitatori.  Il sito di riferimento per poter prenotare è ovviamente quello ufficiale del Museo.              

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *