Visitare il Colosseo con i bambini

Il Colosseo è una delle attrazioni principali di Roma ma è anche un luogo da visitare con tutta la famiglia, bambini compresi, perché questa immensa struttura di epoca romana riesce ad accendere la fantasia dei più piccoli.
È consigliato prenotare una casa vacanza vicino al colosseo per muoversi più facilmente nei dintorni e per cucinare a casa quando serve.
Soprattutto se al seguito si hanno bambini molto piccoli, è bene organizzare la visita al Colosseo in ogni suo dettaglio così da evitare imprevisti. Ecco, allora, la guida pratica e definitiva per visitare il Colosseo con bambini.

Hai visto? Visitare il colosseo con bambini: la guida pratica e definitiva

Saltare la fila e le attese

Con i bambini, si sa, l’attesa non è mai una buona compagnia. Per questo motivo una buona idea può essere quella di acquistare i biglietti prima così da recarsi all’ingresso del Colosseo direttamente muniti di ticket, senza dover fare la coda. Online ci sono moltissimi siti di agenzie di viaggio e di organizzazioni eventi che mettono a disposizione ticket per la visita guidata ma il consiglio è sempre quello di rivolgersi direttamente al sito ufficiale del Colosseo.

Qui si potrà scegliere non solo il tipo di biglietto, combinando più attrazioni insieme, ma anche il giorno e l’orario della visita e molti altri servizi. Una volta acquistato il biglietto sarà sufficiente recarsi all’ingresso indicato muniti di titolo valido per la visita.

Il costo del biglietto per adulti e bambini

Sul sito ufficiale del Colosseo si possono acquistare vari tipi di biglietti per accedere alla visita della struttura. L’ingresso ordinario che prevede la visita al Colosseo, al Foro Romano e al palatino ha un costo di € 18 a persona per adulto. Aggiungendo la visita dell’Arena il costo sale ad €20 mentre con i sotterranei il prezzo sale a 27 euro. Un piccolo sovrapprezzo è previsto per le visite guidate e per quelle guidate in lingua straniera (inglese, francese, spagnolo e tedesco).

I bambini fino a 17 anni non pagano biglietto di ingresso ma è previsto l’acquisto del diritto di prenotazione che equivale a €2. Infine il costo della visita didattica ordinaria è di €23 a persona e prevede una guida di circa 45 minuti, in italiano e in tutte le altre lingue.

Se si desidera, invece, una visita guidata più approfondita della durata di tre ore, allora si può scegliere il ticket per la visita didattica al costo di €33. Qualunque sia la visita scelta, è comune possibile intrattenersi all’interno della struttura per ammirarne i particolari per tutto il tempo desiderato all’interno dell’orario di apertura.

La visita al Colosseo al chiaro di luna ha invece un costo di €24 a persona. Anche i bambini pagano in questo caso trattandosi di un evento speciale.

Hai visto? Visitare il colosseo con bambini: la guida pratica e definitiva
Happy family on roman vacation in Rome over Coliseum background

Raggiungere il Colosseo nel modo più comodo

Roma è una città abbastanza caotica e trovare parcheggio non è mai così facile. Per fortuna, però, ha un efficiente sistema di trasporto pubblico che consente di raggiungere davvero qualunque luogo della città.

Il trasporto pubblico è particolarmente indicato anche per quanto riguarda la visita al Colosseo in quanto esiste una fermata della linea B, che si chiama appunto Colosseo, che si trova proprio di fronte all’anfiteatro. Questo consente non solo di poter raggiungere il Colosseo da qualunque parte della città ma anche di farlo comodamente, senza stress da parcheggio e senza essere costretti a lunghi tratti a piedi. Il costo del singolo biglietto della metro è di €1,50 ma esistono anche carnet di viaggio settimanali se ci si trattiene più a lungo in città, così da potersi muovere comodamente nel centro storico di Roma e non solo.

Abbigliamento e attrezzatura per la visita al Colosseo

L’abbigliamento più adatto per la visita al Colosseo dipende ovviamente dalla stagione nella quale la visita viene effettuata. Va però sottolineato che la maggior parte della visita si svolge all’aperto in quanto l’Arena e il Foro sono privi di copertura, quindi è indispensabile essere muniti di giacca anti-vento e di qualcosa di impermeabile in inverno o i caso di pioggia e vento, ma anche di un cappellino per il sole nel caso che la visita venga effettuata nel periodo estivo.

Se la visita viene effettuata con bambini molto piccoli è possibile entrare con il passeggino in quanto esistono dei percorsi speciali anche per i visitatori muniti di sedia a rotelle, quindi sfruttabili anche dai passeggini. In ogni caso è preferibile utilizzare un marsupio per i bambini più piccoli così da avere una maggiore libertà di movimento durante la visita che consentirà di scoprire angoli meno accessibili di questa imponente anfiteatro di epoca romana. Si consigliano scarpe comode e si ricorda che è vietato introdurre zaini o borse di dimensioni eccessive.

Quale tipo di visita scegliere?

La possibilità di effettuare diversi tipi di visite porta inevitabilmente coloro che hanno dei bambini a non riuscire ad individuare il tipo più adatto alle proprie esigenze. Ecco, allora, una rapida panoramica su quelle che sono le visite guidate e non migliori per le famiglie.

Visita in autonomia

La visita guidata in autonomia consente di potersi muovere liberamente all’interno del perimetro del Colosseo, del Foro e dell’Arena. Essendo una visita libera, è possibile scegliere la durata in base alle proprie esigenze ma va comunque specificato che per poter ammirare con calma tutto quello che c’è da vedere nel Colosseo occorrono almeno due ore.

All’ingresso viene fornita un’audioguida che servirà a spiegare, tappa dopo tappa, la storia e la funzione di ciò che si visita: ovviamente, però, in questo modo manca la possibilità di soddisfare curiosità particolari. Inoltre le audio-guide sono pensate per un pubblico generico, quindi senza particolare attenzione per i bambini che potrebbero avere esigenze di un linguaggio più adatto alla loro età e di stimoli diversi per accendere la propria fantasia.

Visita didattica per bambini

Una visita al Colosseo specifica per i bambini è invece quella didattica, riservata principalmente alle scolaresche di ogni ordine e grado. Si tratta di visite guidate che hanno la durata di 45 minuti e che sono tenute da guide esperte che hanno selezionato argomenti e tematiche che possono essere particolarmente interessanti per i bambini e per i ragazzi, anche in base al livello di istruzione che hanno raggiunto e alla classe che frequentano.

Alcune associazioni private che operano all’interno della struttura organizzano visite guidate specifiche per i bambini che mixano la parte più descrittiva con giochi e attività da svolgere durante la visita, in modo da far vivere ai più piccoli la sensazione di calarsi all’interno della storia.

Organizzare una visita guidata speciale al chiaro di luna

Per le famiglie che hanno magari i bimbi un po’ più grandi e vogliono vivere un’esperienza davvero particolare c’è la visita del Colosseo al chiaro di luna. Si tratta di una visita speciale serale, con guida, che può essere effettuata esclusivamente da maggio ad ottobre quando le temperature sono più miti.

La particolarità dell’orario consente di poter godere dello spettacolo del Colosseo di notte che, se la luna risplende, si anima di giochi di luce particolari che rendono l’atmosfera ancora più suggestiva. La visita al chiaro di luna comprende solo il Colosseo ma comprende anche i sotterranei all’interno dei quali vengono narrate le storie dei gladiatori più valorosi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *