Viaggi Aerei: cosa fare se non arriva il bagaglio

L’incubo numero uno di chi viaggia con l’aereo non è precipitare nel vuoto, ma scoprire una volta atterrati che il proprio baglio è stato smarrito.

Per evitare di essere assaliti dall’ansia e dallo sconcerto, è utile in questi sapere quale sia la corretta procedura da seguire, la quale cambia se la compagnia aerea è comunitaria o registrata nei paesi aderenti, oppure no.

Compagnie aeree comunitarie o aderenti: tutela del viaggiatore

La tutela dei viaggiatori in caso di smarrimento, deterioramento, distruzione o ritardo nella consegna del bagaglio, è assicurata sia dalla Convenzione di Montreal del 1999 sia dal regolamento 889/2002/CE, le quali attribuiscono la responsabilità al vettore.

Il risarcimento previsto può arrivare fino ad un massimo di 1.000 Diritti Speciali di Prelievo (DSP) per ogni passeggero, per un ammontare di circa 1.167 euro.

Compagnie aeree non aderenti

Le compagnie aeree non aderenti alla Convenzione di Montreal, nel caso in cui il danneggiamento o lo smarrimento dei bagagli è stata causata dalle stesse, prevedono un risarcimento pari a 20 euro per ogni Kg fino ad arrivare al peso massimo consentito al trasporto in stiva, ossia 332 DPS.

Cosa fare se non arriva il bagaglio

Dopo essersi accertati che il bagaglio non è realmente arrivato, non bisogna uscire dall’aeroporto ma recarsi presso l’Ufficio Oggetti Smarriti e compilare l’apposito modulo: Property Irregurarity Report – PIR – nel quale andrà descritto il tipo di bagaglio e ciò che contiene.

Se dopo 24 ore la valigia non è stata ancora ritrovata, alcune compagnie rimborsano la somma spesa nella acquisto di articoli di prima necessità (spazzolino, dentifricio, indumenti intimi e via dicendo), fornendo lo scontrino o la ricevuta.

Se il bagaglio è andato irrimediabilmente smarrito, è possibile inviare un reclamo alla compagnia entro e non oltre 21 giorni dall’accaduto, tramite raccomandata a/r.

Nel caso in cui il bagaglio fosse danneggiato, la richiesta di rimborso deve essere inoltrata entro e non oltre 7 giorni, sempre per mezzo raccomandata a/r.

Consiglio

Se nei bagagli vengono inseriti oggetti di valore (Pc, denaro, gioielli ecc…) è bene dichiarare il contenuto al momento del check-in e chiedere di usufruire della Dichiarazione di Valore, in questo modo verrà aumentato il limite di responsabilità.

Che ne pensi?