Dove si trova la Barriera Corallina

Nell’immaginario comune con Barriera Corallina viene automatico associarla con l’Australia, perché in quel meraviglioso mondo tanto distante da noi, è presente il più grande paradiso naturale ossia la Grande Barriera, tuttavia le Barriere Coralline sono presenti in vari fondali marini che compongono il nostro globo, ecco cosa sono e dove si trovano.

Come nasce la Barriera Corallina

La Barriera Corallina possiamo considerarla una foresta sottomarina che nasce negli oceani tropicali, grazie alla sedimentazione calcarea di gusci di corali, polpi e alghe che nel corso dei millenni hanno dato vita alla formazione di rocce.

Ricche di biodiversità sono un riparo sicuro per migliaia di specie viventi, si calcola infatti che almeno il 25% del popolo marino di tutto il mondo risieda proprio all’interno dei reefs.

Dove si trova la Barriera Corallina?

Come poc’anzi accennato, essendo la Grande Barriera Corallina più grande e famosa, si pensa erroneamente che sia presente solo vicino alle coste australiane, in realtà possiamo ammirarle nei fondali di vari paesi nel mondo, ma dove di preciso?

Grande Barriera Corallina Australiana

Partiamo ovviamente dalla più famosa: la Grande Barriera Corallina. Fa parte del Patrimonio dell’Umanità dell’UNESCO dal 1981, i turisti di tutto il mondo armati di maschera e pinne possono ammirarla al largo della costa Nord-Orientale dell’Australia, più precisamente nello stato del Queensland. Una distesa di 2.300 km che ospita più di 1500 specie di pesci, oltre a 400 tipi di molluschi e di coralli.

Barriera Corallina Nuova Caledonia

Non molto distante dall’Australia è presente la Barriera Corallina della Nuova Caledonia, anch’essa proclamata Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO nel 2008 e ribattezzata in “Lagune della Nuova Caledonia”. Nei 1.500 km di Barriera che si sviluppa attorno all’isola principale Grand Terre a circa 30 km dalla costa, vivono diverse specie in via d’estinzione, tra le quali il mammifero simile al lamantino, il Dugong Dugon (in italiano Dugongo), le tartarughe verdi, pesci balestra e squali.

Barriera Corallina di Andros nel cuore delle Bahamas

Nonostante sia l’isola meno conosciuta delle Bahamas, Andros ospita la terza Barriera Corallina più grande al mondo. La particolarità di questo reef è la sua estensione verso il basso che consente di raggiugnere 2 km di profondità anche se la dimensione totale della Barriera è di 167 km. Gli amanti delle immersioni potranno inoltre esplorare le grotte coralline che formano la Foresta Pietrificata.

Barriera di Abrolhos in Brasile

Conosciuta principalmente per la presenza del particolare corallo fungo, la Barriera di Abrolhos è la più grande di tutto l’oceano Atlantico meridionale, ha infatti un’ampiezza totale di 46 km quadrati, ma non solo. In questo reef vivono molluschi, pesci e coralli ancora sconosciuti.

Barriera Corallina Florida Keys negli Stati Uniti

Unica Barriera Corallina presente nel Nord America, si estende per circa 160 km lungo l’arcipelago delle Florida Keys, più precisamente da Key Biscayne fino alle Dry Tortugas. La strada panoramica US-1 conosciuta anche come Overseas Higway permette ai turisti di esplorare facilmente queste coste.

Barriera Corallina Aldabra nelle Seychelles

La seconda Barriera Corallina più grande al mondo si trova nell‘Atollo di Aldabra nelle Seychelles. Seppur non molto turistico questo Atollo è la casa di oltre 150.000 esemplari di tartarughe giganti, nonché squali martello, dugonghi e barracuda.

Barriera Corallina del Belize

Questa Barriera Corallina fa parte del sistema Mesoamericana che inizia dalla Penisola dello Yucatan fino ad arrivare nell’Honduras. Nei suoi 300 km vivono 500 differenti tipi di pesce e 100 tipi di coralli, che fanno di questo scorcio di oceano uno dei punti di immersione più affascinanti di tutto il mondo. Tra le bellezze di questa Barriera degne di nota sono la varietà di cavallucci marini, gli squali balena ed i delfini.

Che ne pensi?