Vai al contenuto

I monumenti più visitati in Spagna

Hai visto? I monumenti più visitati in Spagna

La Spagna è tra le mete turistiche straniere più frequentate dagli italiani. I nostri “cugini” d’Oltralpe sono un popolo che, in qualche modo, percepiamo molto simile a noi, sia nei tratti somatici che nello stile di vita. Tuttavia, c’è da dire che la parte sud dell’Italia condivide con gli spagnoli alcuni aspetti culturali, talune tradizioni e persino, in alcune regioni, delle cadenze dialettali. Inoltre in Spagna è molto forte il senso della fede sia cristiana che musulmana. Per secoli, gli spagnoli hanno eretto cattedrali e santuari in onore dei simboli della religione cattolica ma anche monumenti che richiamano la cultura islamica.

Alhambra 

L’Alhambra è una delle mete per la quale i turisti si recano in Andalusia. Si tratta di un palazzo – fortezza che appartiene proprio alla tradizione araba- mussulmana. È stato eretto sulla cima del colle Sabika e insieme ai giardini del Generalife e all’Abaicìn è stato dichiarato dall’Unesco Patrimonio dell’Umanità. All’interno, ci sono i ruderi di quella che un tempo era una piccola cittadina, Alcazeba, Tra gli edifici rimasti ancora in piedi c’è la torre de la Vela, dalla quale è possibile ammirare il meraviglioso panorama della città sottostante. Oggi, avere un biglietto Alhambra è fondamentale per poter gustare appieno un tour in terra anadalusa!

Basilica della Sagrada Familia

Sicuramente vale una visita la popolarissima Barcellona. In questa meravigliosa città del nord-est della costa spagnola, l’architetto Gaudì partecipò, con il suo stile unico e inconfondibile, alla costruzione di una delle chiese più famose della nazione: la Basilica della Sagrada Familia. Ad annunciare, da ogni parte della città, la presenza di questa magnifica cattedrale sono le sue numerose torri che hanno lo scopo di indicare il cammino di fede ai pellegrini. Anche qui ci troviamo di fronte a un pezzo di Patrimonio dell’Umanità. Purtroppo, la chiesa ancora non è stata completata. Si spera che per 2026 l’opera venga ultimata. Gaudì lasciò i progetti in eredità ai suoi successori in modo tale che i lavori potessero essere finiti. 

Cattedrale di Santiago de Campostela 

Il cammino di Santiago è tra i pellegrinaggi più antichi della storia cristiana. Sono milioni i fedeli che portano a termine questo itinerario di fede, che abbraccia parte del territorio francese e spagnolo, e che li conduce fino alla cattedrale di San Giacomo Maggiore, a Santiago di Campostela, dove rendono omaggio alle reliquie del santo.  La cattedrale fu costruita nel 1075, sui resti di alcune chiese erette in nome di San Giacomo. Negli anni, la basilica ha subito delle opere di ampliamento. Difatti, è facile che a un occhio artistico non sfuggano particolari risalenti a diversi stili (romantico, barocco, gotico) che si alternano dentro e fuori la cattedrale.

Moschea di Cordova

Con la Moschea di Cordova ci ritroviamo di nuovo ad ammirare un edificio che richiama la tradizione islamica. Siamo nel centro storico di Cordova, in Andalusia. Questa moschea è stata per secoli un luogo di preghiera non solo mussulmana ma anche per i cristiani e i visigoti. Dichiarata nel 1984 Patrimonio dell’Unesco con le sue 1300 colonne di marmo resta uno dei monumenti più visitati della Spagna.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.