L’Africa è da sempre vista come terra mistica, ricca di usanze tribali e intrisa di una forte spiritualità. Questa cultura di devozione e ricca di credenze, si riversa nella cura dei gioielli, che riflettono le essenze delle tribù che li realizzano. Si passa dagli ornamenti più semplici fino ad arrivare a quelli più complessi utilizzati per le danze tribali e per le nascite dei nuovi componenti della tribù. Anche i diversi riti matrimoniali godono di specifici gioielli e a decorare il corpo, ci sono ornamenti caratterizzanti per ogni sesso. Lunghissime piume colorate, denti e teschi di animali catturati, uniti a minerali e metalli utili: tutto in funzione dell’effetto di preziosità di cui ogni gioiello gode.

I materiali

La civiltà africana ha sempre avuto un forte gusto per le perline colorate e, nello specifico, per la pietra blu. Inoltre corniola e quarzo sono spesso presenti nei gioielli africani e, da lungo tempo, costituiscono un pezzo della storia tribale. Altra preziosità impiegata è l’ambra gialla, evocatrice dell’attrazione solare e protettrice delle tribù dalle forze oscure. Apprezzato è anche il corallo, chiamato “albero acquatico”, utilizzato per cacciare gli spiriti come amuleto protettivo. Oltre al corallo anche l’ambra grigia ha un potere mistico, però sul versante afrodisiaco. Ad arricchire le numerose collane delle donne africane ci sono infine le perle ancora oggi, che vengono impiegate anche per la decorazione di capelli, bracciali e cavigliere. Nel tempo l’usanza delle perle colorate è diventata sempre più frequente e, molti artigiani, hanno cominciato a sperimentare materiali alternativi come il vetro e il legno.

Il Matrimonio

Tanti uomini e donne portano tutt’oggi gioielleria ed ornamenti caratteristici, in particolare per la danza nei rituali matrimoniali. Gli uomini si cimentano in numerose danze sceniche, coperti di gioielli in una gara che porta alla donna più giovane a scegliere il più bello tra tutti quelli che si esibiscono.  L’esibizione si fa a dimostrazione del fatto che più l’uomo è bravo a danzare, più sarà un buon marito. Parallelamente il gioiello gioca un ruolo fondamentale, perché simbolo dello status sociale e di colui che ha più forza o maggiore abilità. Travel Design è in grado di farti vivere questa splendida cultura attraverso un viaggio di nozze in Sudafrica, attraverso il quale godere di un diverso modo di celebrare il matrimonio. Infine, tra i gioielli più utilizzati c’è, per le donne,  il piatto labiale, posizionato sul labbro inferiore della donna prima del suo matrimonio. Questa pratica è molto comune nelle tribù etiope ed è uno strumento che serve a rinforzare la bocca, dove vengono trasmesse la parola e le tradizioni della cultura africana. È fatto generalmente in legno, terracotta o avorio e può misurare fino a 20 centimetri di diametro. Il piatto labiale indica il simbolo di ricchezza e abbondanza, in quanto rappresenta il numero di strati di bestiame che la famiglia della ragazza possiede.

Hai visto? La preziosità africana: i gioielli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *