Hai visto? Come fotografare i monumenti di notte

Volete fotografare i monumenti di notte? Armatevi di macchina fotografica, allora, perché fare buoni scatti è assolutamente possibile: alcuni consigli

Complici forse anche Instagram e i tanti altri social network, fotografare piazze, monumenti e città d’arte è diventata una cosa sempre più frequente.

A dirla tutta, oggi si tende a fotografare un po’ qualunque cosa possa catturare l’attenzione dei nostri contatti, descrivere un momento della quotidianità o aiutarci a ricordare una determinata situazione (cibi, autoscatti, tramonti… ma anche scritte bizzarre, animali domestici e chi più ne ha più ne metta).
A maggior ragione, l’attenzione che si dà al panorama artistico e alle bellezze architettoniche che ci circondano (da sempre tra i più immortalati in assoluto) non stupisce affatto.

Leggi: macchinetta fotografica usa e getta subacquea

Oggi poi, che le nuove tecnologie ci consentono immagini davvero spettacolari, sempre più persone si avvicinano alla fotografia e, a tal proposito, parleremo in questo post di come fare a fotografare i monumenti di notte.

Non sempre, del resto, la luce artificiale è sufficiente o adeguata allo scatto che abbiamo in mente e, per questo, saper sfruttare al meglio le potenzialità della nostra macchinetta potrebbe aiutare non poco.

E voi? Avete intenzione di fare un viaggio a breve (e di immortalarne ogni istante) o, già capitati nella condizione di non riuscire a fare una bella foto in notturna, volete saperne di più? Continuate allora a leggere quanto segue e apprenderete qualcosina in più (questo non è un blog di fotografia) in merito a come fotografare i monumenti di notte.

Ecco come fotografare i monumenti di notte: (alcuni, piccoli) consigli in merito

Se ciò che desiderate è fotografare i monumenti di notte e ricavare immagini più che apprezzabili (l’esperienza, ovviamente, le renderà notevoli), è bene prestare attenzione ad alcune cose e tenere in considerazione determinati dettagli.

Ad esempio, potrebbe essere utile mettere molto bene a fuoco il monumento in questione, evitare (nella maggior parte delle situazioni) il flash e dilatare il tempo di posa.

Naturalmente, una buona macchina fotografica vi permetterà di fare e di vedere la differenza, sia che vogliate fotografare i monumenti di notte, sia che vi cimentiate in uno scatto diurno.

Online, comunque, troverete molti forum o tutorial in cui fotografi professionisti o comunque persone piuttosto esperte di fotografia diffondono consigli o aiutano chi ne sa meno. Una semplice e veloce ricerca vi aiuterà certamente a saperne di più. I nostri consigli, del resto, non essendo questo un blog di fotografia e non essendo gestito da professionisti del settore, restano (volutamente) sul vago.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *