Hai visto? Ford e la Saturday Night Fathers, la web series dedicata ai papà
Quanti di voi, padri, hanno mai atteso i figli davanti l’uscita della discoteca, ad orari spesso impensabili? E quanti di voi nei locali hanno fatto attendere degli spazientiti genitori? L’idea è semplice e geniale: Saturday Night Fathers, una web series con gag veloci ed esilaranti, sviluppata con una co-produzione Ford e Bananas (Cdp) e fruibile in esclusiva sul sito del Corriere della Sera, concessionaria RCS.

La storia si sviluppa… all’interno di una Ford Kuga, nella quale i due papà, il sabato notte, attendono trepidanti i propri figlioli all’uscita del locale. Lo sviluppo di dialoghi riflessivi e l’intreccio con altri interpreti genera divertenti gag degne delle migliori sitcom italiane, ma più fresche, ironiche ed immediate come il web impone.

Molte sono le vicende che si susseguono per i protagonisti Bruno e Roberto: un piccolo incidente.  un intruso che entra nell’autovettura, uno dei figli che perde il telefono e viene recuperato bella barista della discoteca. Le risate sono garantite.

Fa da sfondo l’automobile, la Ford Kouga utilizzata, una vettura altamente tecnologica (una vera e propria Smart Utility Vehicle) che offre trazione integrale intelligente che si adatta ai diversi terreni, frenando alle basse velocità per evitare incidenti e collisioni. Ford è garanzia anche di prestazioni e di ridotti consumi,  grazie all’introduzione della tecnologia ECOBoost che genera potenza anche in situazioni difficili, e del Powershift, cambio automatico robotizzato.

E’ un SUV particolarmente indicata per i vostri viaggi in automobile e per le vacanze, grazie alle interessanti misure di sicurezza ed alle condizioni di confort. Il Ford Sync, vi leggerà gli sms e vi consetirà di utilizzare, in modalità vivavoce, smartphone e apparati multimediali. Se avete le mani occupate dalle valigie, il bagagliaio è in grado di aprirsi senza mani, utilizzando il movimento del piede sotto il paraurti.

Non perdete la serie! Il link alla pagina del Corriere.it è questa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *