Cosa Vedere ad Acerenza, la Città Cattedrale

Acerenza è un interessante comune della Basilicata che è stato, recentemente, inserito tra le dieci mete più belle “non scontate” da far conoscere al mondo dagli esperti di Forbes Italia. Eppure non tutti sanno cosa ci sia realmente da vedere ad Acerenza, ne conoscono le bellezze del borgo e della Cattedrale di Santa Maria Assunta. Da anni, Acerenza è presente tra i borghi più belli d’Italia, grazie alla presenza di un patrimonio storico ed artistico davvero unico nel suo genere.

Cosa Vedere ad Acerenza

Acerenza, definita la Città Cattedrale, è collocata sul culmine di una altura, a 800 metri sul livello del mare. Abitata dal VI secolo A.C., per secoli ha rappresentato un punto strategico molto interessante, citato dai romani Orazio e Tito Livio, ha vissuto un momento di grande splendore con la dominazione normanna, nel XII Secolo quando la città era sede arcivescovile, e durante tutto il medioevo e nel rinascimento.

Hai visto? Cosa Vedere ad Acerenza, la Città Cattedrale

La Cattedrale di Acerenza è oggi uno dei monumenti più importanti della regione: fu costruita nel XI secolo e consacrata nel 1080.  Lo stile è romanico ma con evidenti influenze gotiche. L’altare è di epoca rinascimentale, periodo in cui ad Acerenza viene costruita una nuova cripta per il patrono San Canio.

Cos’altro vedere ad Acerenza

Le opere architettoniche che si susseguono nel borgo sono davvero suggestive e meritano di essere ammirate singolarmente, negli scorci di un borgo che ha saputo preservare i connotati del medioevo e del primo rinascimento. La Chiesa di San Laviero Martire e la Sala dell’Episcopio rappresentano due dei luoghi più interessanti, dopo la cattedrale, da visitare in giornata. E’ possibile inoltre ammirare la Fontana di San Marco, risalente al periodo neoclassico ed il convento di Acerenza realizzato nel secolo XV. Il lago di Acerenza è artificiale, e creato a grazie ad una diga lungo il fiume Badano.

Leggi anche: Guida ai musei italiani

Come arrivare ad Acerenza

La città è raggiungibile via pullman di Linea da Potenza, MAtera, Lagonegro, Rionero ma anche da Roma e Napoli. Per chi viaggia in auto, l’uscita della A14 è quella di Foggia, per imboccare la SS 648 Melfi – Potenza; chi viene in auto da Sud, deve invece uscire allo svincolo di Sicignano della A3 Salerno – Reggio Calabria.

Dove Mangiare ad Acerenza

Tripadvisor evidenzia una breve lista di ristoranti e trattorie locali, molto variegate e per tutte le tasche, ove poter gustare anche specialità lucane come i fusilli al ferretto con cacioricotta e peperoni o i fusilli con la mollica.