Hai visto? Come passare un week end al Trombone con Massimo La Rosa
Potrebbe essere un modo diverso di trascorrere una vacanza, unendo il diletto e la spensieratezza di una vacanza e l’apprendimento di uno strumento molto particolare come il trombone. Massimo La Rosa, infatti, è un maestro trombonista di livello internazionale che, grazie al suo talento, già da molto giovane è riuscito ad esibirsi nei Teatri più prestigiosi d’Italia e ha ricoperto il ruolo di primo trombone nelle Orchestre come La Fenice a Venezia e quella del Teatro Santa Cecilia di Roma. È nato in Sicilia, nel 1976, a Belmonte Mezzagno, un paesino a circa 20 chilometri da Palermo. Le prime notizie su di lui si hanno nel 1996, quando all’età di 19 anni, fresco di Diploma al Conservatorio Bellini di Palermo, il nome di Massimo La Rosa comincia a circolare negli ambienti della musica classica italiana dopo aver ricoperto il ruolo di primo trombone nell’orchestra del Teatro La Fenice. È l’inizio di una folgorante carriera come trombonista. Durante la permanenza a Venezia matura le prime autorevoli esperienze da solista e nella sua carriera sono molteplici le esibizioni in ambiti musicali internazionali in Europa, in Giappone, negli Stati Uniti d’America.

Del Massimo La Rosa Trombonista ricordiamo, tra le altre innumerevoli cose, le esibizioni come primo Trombone nelle Orchestra dell’Opera della Scala di Milano e dell’Orchestra Sinfonica del Teatro di Santa Cecilia a Roma.

La vacanza in Sicilia, le MasterClass e le Lezioni Private al Trombone di Massimo La Rosa

Massimo La Rosa abita in Sicilia, una regione che vanta moltissimi luoghi da visitare per chiunque ami le bellezze naturali del mare o della montagna, quelle architettoniche o quelle del gusto. A questo link i nostri consigli su alcuni tra i posti da visitare in Sicilia tra un intervallo e l’altro delle MasterClass. Tra i più bei posti da visitare c’è Palermo, la città di Massimo La Rosa. Si tratta di una città imperdibile dove sono organizzate le master class che rappresentano un’occasione unica per visitare la Sicilia e apprendere le tecniche per imparare a suonare il trombone, ammirare le incredibili bellezze naturali della regione o il patrimonio artistico di una città che conserva un patrimonio monumentale Arabo-Normanni riconosciuto e tutelato come patrimonio UNESCO.

Massimo La Rosa è un trombonista di livello internazionale e le sue performance come primo trombone sono state ospitate nelle Orchestre dei Teatri del calibro de, La Fenice di Venezia, del Santa Cecilia di Roma, della Saito Kinen Festivan Orchestra in Giappone.

Per avere un’idea di cosa può rappresentare per un allievo di trombone o per un amate della musica classica trascorrere un week end ascoltando le master class di Massimo La Rosa basta leggere le ultime notizie sulle sue esibizioni. Da poche settimane si è esibito all’Italian Brass Week, 19° Festival Internazionale, Conferenza Musicale del 24 Luglio 2020. È primo trombone all’OSS, la prestigiosa Orchestra Sinfonica Siciliana la cui sede è il prestigioso Teatro Politeama Garibaldi di Palermo. Nel corso dell’estate 2020 si è esibito in diverse performance musicali al Teatro Greco di Taormina, con il Maestro Direttore Diego Matheuz per l’esecuzione della 5 di Beethoven 5. Seguita poi dal’esecuzione in un video collettivo de, I Pini della Via Appia, di Ottorino Respighi per l’ arrangiamento per Trombone Ensemble di Roberto Basile.

Massimo La Rosa suona un Trombone Custom da lui ideato e realizzato con l’auto di un artigiano che collabora spesso con lui nella realizzazione di pezzi nuovi da adattare al suo strumento. Tra le altre sue creazioni anche un bocchino modello MLR Voiceline 5L MLR voiceline 5L per trombone tenore mouthpiece e il Vincent Bach Trombone Tenore con ritorta a47mlr Artisan La Rosa. Uno strumento professionale creato dal connubio tra l’eccellenza Bach e Massimo La Rosa. Entrambi gli strumenti sono attualmente in produzione e in vendita per i giovani allievi e musicisti che hanno intenzione di intraprendere lo studio del Trombone.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *