Hai visto? Cinque Terre Express: un modo alternativo per visitare le Cinque Terre

Da Levanto, punto di inizio ideale per visitare uno dei territori più suggestivi al mondo, fino ad arrivare al Golfo di La Spezia: il Cinque Terre Express è sicuramente un modo alternativo per respirare a pieni polmoni l’atmosfera delle Cinque Terre.

Cinque Terre Express: che cos’è è quanto costa

Il Cinque Terre Express è il treno regionale istituito da Trenitalia per collegare comodamente Levanto a La Spezia, con una frequenza di 30 minuti. Funzionante solo durante la bella stagione, permette di assaporare al meglio ogni scorcio di una tra le tratte più panoramiche di tutto il globo terrestre.

Il suggestivo Cinque Terre Express fa tappa nelle località di Monterosso, Vernazza, Corniglia, Manarola e Riomaggiore. Un territorio che, come scritto da National Geographic, è un vero tesoro per l’Europa ed esempio per tutto il mondo ed una tra le destinazioni che meglio hanno saputo conservare la propria autenticità tra tradizione, cultura locale, sostenibilità ed un turismo che, nonostante sia oramai di massa, non è certo invadente.

Il costo per ogni tratta del Cinque Terre Express è di 4,00 euro per gli adulti e di 2,00 euro per i ragazzi fino ai 12 anni non compiuti. Qualora si prevedano più di 4 viaggi in treno durante la stessa giornata, invece, risulta essere più conveniente la Cinque Terre Card Treno MS, la quale per gli adulti ha un costo di 16,00 euro nella sua versione giornaliera (ragazzi 10,00 euro) e di 29,00 euro per due giornate, con viaggi illimitati e diverse altre agevolazioni, tra cui l’accesso al Parco Nazionale. Decisamente molto più conveniente se si decide di esplorare il territorio in maniera sostenibile ed abbandonando, seppur per pochi giorni, la comodità dell’automobile.

Qualche parola sulle Cinque Terre

Le Cinque Terre sono un piccolo tratto di costa del Levante ligure che comprende cinque borghi arroccati sul mare, circondati dal verde della macchia mediterranea e dal blu dell’acqua del mare.

Case colorate di pescatori, colline, mare: camminare per il Parco Nazionale significa imboccare sentieri saliscendi che permettono di ammirare un panorama così bello da sembrare un dipinto, quasi surreale.

Muovendosi da La Spezia, il primo borgo che si incontra è quello di Riomaggiore, dove le scogliere a picco sul mare ospitano un paesino caratteristico e ricco di storia. Qui il tempo sembra essersi fermato. Un orologio che ha smesso di ticchettare per lasciar spazio al suono del mare che si infrange contro le piccole imbarcazioni dei pescatori attraccate al porticciolo.

Attraverso la Via dell’Amore si arriva poi a Manarola, dove si può camminare ancora per arrivare a Vernazza passando per Corniglia, località arroccata sul mare e separata da quest’ultimo da 365 scalini, uno per ogni giorno dell’anno.

Ancora camminando, oppure con il Cinque Terre Express, si scorge infine Monterosso: paese che ispirò la poesia di Montale, il quale trascorse la sua infanzia proprio su queste spiagge.

Località suggestive ed intrise di storia, dove si è liberi di poter scatenare la propria fantasia ammirando i panorami incredibile che il territorio offre.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *